La form Fattura PA Semplice serve per agevolarti nella compilazione della fattura elettronica.

Se non sai a cosa si riferisce un campo sposta il mouse sul [?], apparirà un aiuto per te.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

ArchiSMALL effettuerà per te i calcoli contabili che potrai verificare nella sezione "Riepilogo".  

Attenzione: Questa form non comprende tutti i campi previsti dalla Fattura Elettronica. Se ti servono campi specifici vedi la Sezione Fattura Avanzata.

Testata Fattura

  1. Controlla i tuoi dati generali forniti durante la registrazione. Se sono errati li puoi modificare dalla sezione Profilo
  2. Clicca il bottonee ricerca il tuo cliente PA cercandolo per denominazione, città di residenza o codice univoco ufficio (se la PA te lo ha fornito o se lo hai già a disposizione).

    Verrà visualizzata una lista secondo i tuoi criteri di ricerca dove potrai scegliere la Pubblica Amministrazione che stai cercando.Vedi l'esempio sotto.



  3. Seleziona il Tipo Documento dal menu: fattura, nota di credito, parcella, etc...

  4. Inserisci il Numero di Fattura, può contenere il sezionale (Es: 1/PA). E’ caldamente consigliato l’uso di un sezionale a parte per le Fatture Elettroniche PA.

  5. Inserisci la Data Fattura o usa il calendario. La data non può mai essere superiore alla data in cui si crea la fattura.

    Corpo Fattura


  6. Inserisci una descrizione alla linea di fattura, può contenere fino a 1000 caratteri. 

  7. Importo unitario del prodotto o servizio.
  8. Quantità del prodotto o servizio.
  9. Calcolo automatico dell' importo totale del prodotto o servizio.
  10. Seleziona dal menu l’aliquota IVA da applicare. Di base è impostata sul 22%.
  11. Calcolo automatico dell'imposta sull’ importo totale della riga fattura.
  12. Puoi aggiungere e compilare infinite linee di fattura cliccando su “Aggiungi descrizione”.

    Altri Dati Fattura

    CIG/CUP: CIG (Codice Identificativo Gara) / CUP(Codice Unitario Progetto) non è una sezione obbligatoria, ma è probabile che in mancanza di questa la PA scarti la fattura. Sono informazioni che fanno riferimento all’ordine che la PA sottoscrive con il fornitore ed in particolare agli Identificativi che la PA attribuisce ad un determinato ordine di acquisto. Contatta la PA per reperire questi dati. Apri  questa sezione, compilala seguendo i suggerimenti e clicca su “Salva”. Con “Aggiungi CIG/CUP” Puoi aggiungere più di un CIG/CUP e legare ognuno di essi alle diverse linee di fattura.



  13. Codice Identificativo di Gara, non obbligatorio, da richiedere alla PA se non è disponibile.
  14. Codice Unitario di Progetto, non obbligatorio, da richiedere alla PA se non è disponibile.
  15. Si riferisce al tipo di contratto in essere con la PA, nella maggior parte dei casi è valorizzato come Ordine di Acquisto.
  16. Identificativo del documento di acquisto, solitamente si riferisce al numero di protocollo con cui la PA registra l’ordine.
  17. Numero Linea. Permette di associare il CIG/CUP alla riga in fattura. Se non viene indicato verrà riferito all’intera fattura



  18.  : da compilare nel caso in cui sei tenuto al versamento di  contributo alla tua cassa di categoria o all’INPS (o entrambi).Questa sezione si riferisce alla % da calcolare sul totale dell’importo righe fatture.Apri la sezione, segui i suggerimenti per la compilazione: è possibile inserire più casse previdenziali, inserire l’Aliquota del Contributo, selezionare l’Aliquota Iva e se è presente la ritenuta.
    Quando hai finito clicca su “Salva”.




  19.  : da compilare nel caso in cui sei soggetto a ritenuta a titolo di acconto o a titolo definitivo.
    Apri la sezione, segui i suggerimenti per la compilazione e clicca su “Salva”.



  20.  : da valorizzare nel caso in cui la fattura sia sottoposta al pagamento della marca da bollo di 2.00.
    Per sapere come assolvere l'imposta di bollo o avere ulteriori info vedi le FAQ di ArchiSMALL.
    Metti la spunta e clicca su "Salva".




    Riepilogo

    In “Riepilogo” puoi verificare i calcoli effettuati da ArchiSMALL in base ai dati che hai inserito in fattura.
    Vengono calcolate le linee di fattura, le imposte rispetto alle aliquote IVA inserite. I calcoli comprendono, se valorizzati da te , le casse previdenziali e la ritenuta.

    Se non sai a cosa si riferisce una linea o una cassa sposta il mouse sul [?], apparirà un aiuto per te.


  21. Aprendo questo menu puoi cambiare l’Esigibilità IVA. Automaticamente è impostata su “Scissione Pagamenti” : significa che la PA applica lo Split Payment cioè versa direttamente l’imposta all’erario, quindi l’IVA viene sottratta all’importo della fattura. La maggior parte delle PA opta per la Scissione dei Pagamenti, verifica con loro se non ne sei sicuro. Se nella fattura hai applicato la Ritenuta d’acconto, l’Esigibilità IVA viene impostata su “Immediata” e l’imposta viene aggiunta all’importo dovuto. Sei libero di cambiare questa selezione cliccando sul menu a tendina.

  22. Questi dati aggiuntivi sono facoltativi , ma possono essere utili nella fatturazione e nel tracciare il pagamento:

    Seleziona la modalità di pagamento tra Pagamento con bonifico o contanti.
    Seleziona se il pagamento è completo oppure un anticipo.
    Inserisci l’IBAN a cui verrà indirizzato il bonifico.
    Inserisci la data di scadenza del pagamento.


  23. Facoltativo: si possono inserire degli allegati alla fattura nei formati .txt .pdf .rar con una dimensione massima di 2MB.
    Clicca all’interno dell’area tratteggiata oppure trascina il file dal tuo desktop.


  24. Quando hai terminato di compilare la fattura clicca su “Continua ->.


    Conferma e Trasmetti  Fattura

  25. La fattura è stata generata, ora puoi controllarla e confermarla e poi trasmetterla.

    Puoi scaricare il Pdf sul tuo dispositivo per controllare la Fattura cliccando su “Scarica pdf

    Se hai sbagliato, clicca “<- Indietro” per tornare alla Fattura e modificarla.

    Se la fattura è corretta metti la spunta cliccando su “conferma che la fattura è corretta?” poi clicca su  “Trasmetti Fattura XML ->” per inviarla allo SdI.

  26. La Fattura che hai creato verrà firmata digitalmente dal team qualificato di ArchiSMALL in qualità di intermediario e verrà consegnata al Sistema di Interscambio (SdI) per i controlli.

    Lo SdI recapiterà la fattura al tuo cliente PA. Dal momento della ricezione la PA avrà 15 giorni per rispondere.

    Quando riceverai una risposta alla tua fattura , verrà visualizzata una notifica in alto  

    Clicca sul messaggio per controllare direttamente il nuovo stato della fattura.

    Potrai comunque in qualsiasi momento verificare lo stato di tutte le fatture nella sezione “Consulta Fatture PA” che vedremo più tardi.